10 Marzo 2021

UN PO’ DI ME…

APPENA NATO, piango. Le mie prime composizioni “pianto e voce”.

A quattro anni comincio a leggere al contrario. Era quello il momento in cui doveva essere chiaro a tutti che bisognava sopprimermi. Invece, ahinoitutti, la Galassia decide di tenermi in vita!

Arriva la passione per la chitarra. Poi la band, i BROKEN BULB, perché nel garage dove provavamo l’unica fonte di luce era una lampadina rotta. Tralascerei gli studi classici, l’arabo, scienze della comunicazione, psicologia e altre quisquilie.

Il 14 agosto 2019 partorisco il mio primogenito VIVA LA VITA, un inno alla gioia di vivere e un invito ad apprezzare le piccole cose. Il brano è trasmesso sulle spiagge della riviera romagnola dall’emittente radiofonica PUBLIPHONO per tutta l’estate. Vince il contest del network D.I.R. diventando sigla della trasmissione “Non è mai troppo presto”. E partecipa al PREMIO AMNESTY INTERNATIONAL ITALIA (sezione artisti emergenti) “Voci per la libertà” anno 2020.

Durante il periodo di lockdown 2020, scrivo, durante le dirette Instagram, il brano più portasfiga della storia: NANKURUNAISA – ANDRÀ TUTTO BENE. Registrato in casa, viene pubblicato il 25 marzo 2020 su tutte le piattaforme. Il video ottiene ahimè diverse migliaia di visualizzazioni e viene trasmesso da alcune emittenti televisive, tra cui Telereggio durante la trasmissione mattutina “Buongiorno Reggio”.

Il giornalista CARMELO ABBATE, include la storia di questo progetto nel suo libro “E poi tutto bene”.

Il 6 settembre 2020 esce IL TERZO LIKE, pezzo cazzutissimo in cui parlo del pericolo in cui versa la libertà di informazione e del ruolo dei social media in questo processo. L’ho esibito in diverse manifestazioni per i diritti civili, tra cui il 25 settembre 2021 in Piazza San Giovanni a Roma, davanti a decine di migliaia di persone sudate e zompettanti.

Di seguito una parte dell’intervista pubblicata da AdnKronos (sotto al video c’è il link all’intervista completa):

PER L’INTERVISTA COMPLETA CLICCA QUI

Dopo una serie di altri singoli in cui affronto in modo ironico temi come quello della mia morte (SENTITE CONDOGLIANZE) o quello di chi insegue il successo attraverso i social network (INFLUENCER), pubblico a marzo e aprile 2021 due canzoni con i controcoglioni: AFRICA LIBERA e COMPLOTTISTA.

L’11 giugno 2021 esce il mio primo album: VITA MORTE E TENTACOLI. Uno dei momenti più epici della mia vita è stato quello della foto con il polipo in testa (copertina dell’album, vedi sotto). È fatto risaputo che noi pelati proviamo ebbrezze che i capelluti possono solo sognare.

Singolo di lancio dell’album è PORTAMI A RIMINI, che diventa la sigla di Radio Publiphono Rimini dell’estate 2021. Beccatevi l’articolo del Resto del Carlino:

ARTICOLO DE “IL RESTO DEL CARLINO” DEL 26 MAGGIO 2021

Il 4 settembre 2021 vinco il Premio 3° Classificato alla finalissima del Festival del Cantagiro con il singolo UN BITCOIN AL MESE, che strizza l’occhio alla canzone classica italiana (“se potessi avere mille lire al mese…“) e che richiama l’attenzione sul fenomeno che ha stravolto la finanza degli ultimi anni, le criptovalute.

IO E CLAUDIO LIPPI DURANTE LE PREMIAZIONI AL CANTAGIRO

Il 5 novembre mi gioco tutto. Affronto l’argomento più divisivo, controverso e pesante degli ultimi due anni: la pandemia. Lo faccio con la mia solita irriverenza, ironia e dose di critica al sistema. L’ho definito “un blasfemo invito a costituirci mani in alto alla Storia“. La canzone si intitola infatti: PSICOPANDEMIA. E difatti perdo tutto, incluso il mio ufficio stampa. AHAHAHAHAHAH. Le nostre ultime conversazioni whatsapp sarebbero da pubblicare. Da crepare dal ridere.

Il 1° maggio 2022 sono direttore artistico del Concertiamo, il primo grande evento controculturale italiano.

Il 29 giugno 2022 esce FIGLIO DI PUTINIANA. Vabbè, non dico nulla. Andatevelo a vedere il video… Spacca! ;P